Bimbi belli · Una polpetta in Giappone

Un compleanno speciale *fangirlamento selvaggio alert*

Non il mio, quello di una persona importante sebbene non abbia mai avuto possibilità di parlare con lui. Un cantante. Lo so sembra molto stupido, ma quando si è dentro un fandom si è disposti a festeggiare anche i compleanni dei propri idoli e io non sono da meno. Per questo motivo, per la serie “giornate a Tokyo che non sono state raccontate” oggi presento quella volta in cui salii su un treno verso Sagamihara esclusivamente per mangiare del ramen.

*scleri da fangirl in coming*

Continue reading “Un compleanno speciale *fangirlamento selvaggio alert*”

Annunci
Disavventure di una polpetta

La mia prima (bellissima) festa di Halloween

Sì, ebbene sì. Alla veneranda età di quasi 23 anni ho partecipato alla mia prima festa di Halloween.

Non prendetemi in giro, nessuno ha mai voluto una polpetta ad una festa di Halloween. Oppure, i miei amici non si sono mai curati a tal punto di questa festa da organizzarne una, e io men che meno. E quest’anno è arrivato il miracolo, l’invito e il “mi raccomando eh, devi esserci!” che mi ha fatto pensare che ok, questa volta ce la posso fare.

Continue reading “La mia prima (bellissima) festa di Halloween”

Amici in viaggio

Roma, vista con gli occhi di una turista.

Con in mente la voglia di raccontare della mia vacanza nella mia stessa città ad agosto in compagnia di una delle amiche più care che ho, eccomi invece a parlare del mio ponte del primo novembre in giro per Roma. Sono andata a prendere all’aeroporto di Fiumicino l’ospite che avrei portato in giro a visitare i luoghi più belli; ci siamo conosciute a Tokyo, alla scuola di lingua, e ci siamo trovate bene l’una con l’altra praticamente da subito. E così ha deciso di passare la sua piccola vacanza qui con me, a spasso per una città che non conosceva se non attraverso ciò che le raccontavo io o ciò che si poteva leggere su internet. Tre giorni intensi, fatti di risate e di camminate infinite; e di imprevisti. Ma andiamo con ordine.

Continue reading “Roma, vista con gli occhi di una turista.”

Welcome

Di nuovo qui?

Dopo sei mesi (…wow), eccomi di nuovo qui ad aggiornare questa pagina. Sapevo che non sarei riuscita a tenerla attiva per tutti i tre mesi di mia permanenza a Tokyo, così come sapevo che una volta tornata non avrei avuto né la voglia né il tempo per poter tornare sui miei passi e riprendere le foto, i racconti di tutto quello che è rimasto indietro e che non sono riuscita a raccontare.

Ma vorrei provarci, anche se tutte quelle poche persone che sapevano di questo blog nel frattempo avranno sicuramente smesso di controllarlo dato che hey, sono sei mesi che non aggiorno. Ma non fa niente, proverò a prenderlo ancora una volta per scaricare lo stress e allo stesso tempo ricordare, e scrivere di questa vita che sempre più spesso risulta incomprensibile.

Sono successe tante cose in questi mesi, cose belle e altre che è meglio non ricordare; momenti in cui mi sembrava di poter spaccare il mondo con la mia forza d’animo e altri in cui era il mondo a spaccare me; giorni in cui sei euforica, altri in cui sai che c’è qualcosa che non va ma sei così contorta da non riuscire a capire nemmeno da dove viene quel senso di disagio che ti coglie in certi momenti della giornata. E così avanti, passo dopo passo.

L’università è ripresa, altri ostacoli dovuti al fatto che di nuovo ci si rimette in gioco, si tornano a seguire le lezioni con persone che non conosci e quell’equilibrio che pensavi di aver raggiunto si spezza e sei costretta a ricominciare quasi tutto da capo. Dico quasi, perché è ovvio che quello che hai costruito non se n’è andato, anzi continua ad essere uno dei tuoi punti di forza; ma in classe sei fisicamente sola, e c’è bisogno di darsi da fare per trovare nuove persone con cui parlare, con cui consultarsi. Le prime settimane sono state terrificanti, fatte di momenti in cui tutto quello che avrei voluto fare era tirare fuori il telefono e scrivere a coloro con cui sapevo come rapportarmi, con cui sapevo che cosa dire e come farlo; continuo a farlo a dirla tutta, ma è tornata ad essere quella routine che non può mancare, quel rituale di messaggi di ciao, di come stai? di scemenze che vanno oltre quello che succede in facoltà. Non è un modo per nascondersi, ma un restare in contatto con quelle persone importanti e speciali che volenti o nolenti hanno preso una strada diversa, ma che non significa debbano essere lasciate indietro per questo.

Per il momento tutto quello che volevo dire è che sono di nuovo qui, pronta a scrivere quello che mi passa per la testa a un pubblico composto quasi esclusivamente dalla me del futuro, quando le tornerà in mente questo sito e penserà di voler rileggere ciò che successe nel lontano 2018.

Una polpetta in Giappone

Day 21, 22, 23, 24 & 25; quando vai al primo karaoke, superi i primi test ed entri nella Golden Week

Ci stiamo avvicinando giorno dopo giorno al primo mese di permanenza in Giappone, e onestamente non riesco bene a capire come mi sento in merito. E’ chiaro che sarò felice di tornare a casa, ma per favore potreste ridarmi indietro questo mese che è praticamente volato? Grazie

La settimana di test è finita, e io da brava ritardataria mi trovo a fare un riassunto della settimana in massimo due post, anche se non sono certa di farcela.

Continue reading “Day 21, 22, 23, 24 & 25; quando vai al primo karaoke, superi i primi test ed entri nella Golden Week”

Una polpetta in Giappone

Day 19 & 20; quando si studia per i primi test

Salterò questo weekend, o meglio non ho intenzione di dargli troppo spazio dato che semplicemente…andrebbe cancellato. Perchè è stato un mix di disagio e di delusione, a partire dalla sensazione di fallimento per non essere riuscita a completare il pagamento per l’esame di giapponese (ora finalmente sì, ma al terzo tentativo) fino ad arrivare ad un totale senso di inutilità generale per l’aver perso praticamente sia sabato sia domenica senza fare quasi assolutamente nulla. Quindi, si salta direttamente a lunedì 23 e non ci si pensa più.

Continue reading “Day 19 & 20; quando si studia per i primi test”